Prunotto

La proprietà della cantina Prunotto oggi è dei Marchesi Antinori, ma la sua nascita si deve a Alfredo Prunotto, che nel 1922 rileva la proprietà della cantina sociale “ai vini delle Langhe” fondata venti anni prima. La nuova gestione e le idee di Alfredo diedero, anno dopo anno, un grande slancio all’azienda. Ceduta nel 1954 all’amico enotecnico Beppe Colla, che a sua volta, circa quaranta anni dopo, l’ha ceduta all’attuale proprietà, la cantina non ha mai smesso di crescere, sia qualitativamente che quantitativamente. Attualmente gli ettari vitati sono più di 60, sparsi tra le colline di Barolo, Barbaresco, Asti e Alba, da cui si producono quasi un milione di bottiglie l’anno. Con questi numeri la cantina Prunotto produce una vasta e validissima gamma di vini.

Ordina e filtra
Mostrare