Eruzione 1614 2018 Doc Sicilia Nerello Mascalese - Planeta

Planeta

€19.72 €25.64 Risparmia €5.92

Imposte incluseSpedizione calcolata al momento del pagamento


€26.29 per l

Disponibile ora!

La storia del Vulcano è costellata da eruzioni che ne hanno plasmato la forma. Leggendaria quella del 1614, durata ben 10 anni, la più lunga in epoca storica: le vigne che producono questo vino crescono proprio su questa colata. Nerello Mascalese e in piccola parte Nerello Cappuccio coltivati su terre nere in altitudine, per un rosso intenso nei profumi ed elegante nella sua struttura. Straordinari profumi di incenso di erbe officinali, di ibiscus e finocchietto selvatico dalle sabbie laviche. Vino luminoso e lirico, racconta senza filtri il carattere e la raffinatezza dei grandi rossi di montagna ma a latitudini vicine all’Africa. I tannini di stoffa compatta sono estratti con eleganza. La dolcezza e la generosità dei frutti di bosco e del ribes si mescola ai profumi di incenso e cera d’api, un lieve tocco quasi salino invita ad un ritorno sul bicchiere.
 
Nome Planeta Eruzione 1614 Nerello Mascalese 2018
Tipologia Rosso fermo
Classificazione
DOC Sicilia Nerello Mascalese
Anno 2018
Formato 0,75 l Standard
Nazione
Italia
Regione Sicilia
Vitigni 9% Nerello Cappuccio, 91% Nerello Mascalese
Ubicazione Castiglione di Sicilia (CT)
Clima Altitudine: Pietramarina 510 m. s.l.m., Sciaranuova 850 m. s.l.m., Feudo di Mezzo 605 m. s.l.m.
Composizione del terreno I terreni hanno perfetta esposizione e giacitura, neri per le sabbie laviche, e per questo straordinariamente ricchi di minerali; attorno boschi e colate laviche più recenti.
Sistema di allevamento Pietramarina cordone speronato, Sciaranuova cordone speronato, Feudo di Mezzo alberello.
N. piante per ettaro Pietramarina 5.000 piante per ettaro, Sciaranuova 5.000 piante per ettaro, Feudo di Mezzo 10.000 piante per ettaro.
Resa per ettaro Pietramarina 80 q.li, Sciaranuova 70 q.li, Feudo di Mezzo 50 q.li.
Vendemmia Pietramarina 10-15 ottobre, Sciaranuova 27 ottobre, Feudo di Mezzo 25 ottobre.
Vinificazione Le uve, raccolte in cassa, vengono subito refrigerate a 10°C di temperatura, poi selezionate a mano. Dopo pigiadiraspatura, fermentano a 25°C in vasche di acciaio e rimangono sulle bucce per 21 giorni, con brevi rimontaggi. Vengono poi svinate in modo soffice con la pressa verticale; segue fermentazione malolattica in acciaio.
Affinamento 12 mesi in botti di rovere da 25 hl e 36 hl.
Grado alcolico 14,50% in volume
Acidità totale 5,20 gr/L
PH 3,58
Solfiti Contiene solfiti
Abbinamento Un vino il cui carattere può consentire degli abbinamenti molto audaci con piatti di altrettanto carattere. Selvaggina, piatti al tartufo, pesci di scoglio anche con salse complesse, formaggi e salumi.

Customer Reviews

No reviews yet
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)