San Leonardo

Primo anno produzione: 1724
Proprietà: Marchese Carlo Guerrieri Gonzaga
Enologo: Carlo Ferrini
Agronomo: Patrizio Gasparinetti
Conduzione: Biologico
Bottiglie prodotte: 286.000
Ettari: 40,00
Indirizzo: dalla A22 del Brennero, uscita Ala-Avio, proseguire in direzione Verona per circa 6 km, seguire le indicazioni per la tenuta.
 
 
Ben prima dell’ascesa dei tagli bordolesi nostrani, il marchese Carlo Guerrieri Gonzaga fa sua la lezione di Bordeaux portando tra i primi le barrique in cantina in Italia. Da giovane enologo familiarizza con barbatelle di Cabernet nella mitica tenuta San Guido di Mario Incisa della Rocchetta (Sassicaia), dove fa apprendistato per rientrare ad Avio e stravolgere la produzione dell’azienda di famiglia. Con il sostegno di Giacomo Tachis, padre dell’enologia moderna italiana, è stato facile capire che questo splendido terroir potesse generare una perla preziosa come il San Leonardo, la cui prima annata è targata 1982. Il successo di questo rosso, che a memoria di Guida non ha sbagliato un’annata, è stato celebrato inaspettatamente Oltralpe, alla fiera Vinexpo di Bordeaux, dove a fine anni Ottanta in degustazione alla cieca e da perfetto sconosciuto, ha stravinto contro gli intoccabili Premiers Crus del Médoc. Oggi è molto popolare tra gli appassionati conservarne più di una bottiglia a millesimo, per la sua incredibile capacità d’evoluzione, degna dei migliori vini del mondo.

Non hai nessuna collezione!