Primo anno produzione: 1878
Proprietà: Piero Mastroberardino
Enologo: Massimo Di Renzo
Agronomo: Antonio Dente
Conduzione: Ecosostenibile
Bottiglie prodotte: 1.800.000
Ettari: 250,00
Indirizzo: dalla Napoli-Bari, uscita di Avellino est, proseguire per Atripalda
 
 
Mastroberardino, una delle aziende vitivinicole più antiche del territorio campano, passando di generazione in generazione, persegue gli stessi obiettivi: preservare la tipicità dei vitigni autoctoni, curare i vigneti con dedizione e puntare alla qualità. Per celebrare questo lungo percorso, il 15 maggio 2019 è stato inaugurato il MIMA, Museo d’Impresa Mastroberardino Atripalda, ideato e curato da Piero Mastroberardino, il quale ha tracciato i passi delle nove generazioni di famiglia che lo hanno preceduto, in un percorso che abbraccia ben tre secoli di storia familiare attraverso i documenti e gli oggetti che raccontano le vicende della famiglia in una timeline che s’incrocia con i frenetici accadimenti storici di quegli anni. Sul piano della sperimentazione è in corso il progetto Stilèma, che tende a rivalutare le tecniche agronomiche ed enologiche degli anni '70, '80 e '90, attraverso l’espressione dei tre vitigni Fiano, Greco e Aglianico. Ne risulta una proposta articolata e in continua ascesa qualitativa. Assenti quest’anno Stilèma e il Taurasi Radici Riserva, che ritroveremo il prossimo anno; Naturalis Historia Taurasi invece sempre al vertice, molto accurato, ricco di personalità, finezza ed eleganza.
Primo anno produzione: 1878
Proprietà: Piero Mastroberardino
Enologo: Massimo Di Renzo
Agronomo: Antonio Dente
Conduzione: Ecosostenibile
Bottiglie prodotte: 1.800.000
Ettari: 250,00
Indirizzo: dalla Napoli-Bari, uscita di Avellino est, proseguire per Atripalda
 
 
Mastroberardino, una delle aziende vitivinicole più antiche del territorio campano, passando di generazione in generazione, persegue gli stessi obiettivi: preservare la tipicità dei vitigni autoctoni, curare i vigneti con dedizione e puntare alla qualità. Per celebrare questo lungo percorso, il 15 maggio 2019 è stato inaugurato il MIMA, Museo d’Impresa Mastroberardino Atripalda, ideato e curato da Piero Mastroberardino, il quale ha tracciato i passi delle nove generazioni di famiglia che lo hanno preceduto, in un percorso che abbraccia ben tre secoli di storia familiare attraverso i documenti e gli oggetti che raccontano le vicende della famiglia in una timeline che s’incrocia con i frenetici accadimenti storici di quegli anni. Sul piano della sperimentazione è in corso il progetto Stilèma, che tende a rivalutare le tecniche agronomiche ed enologiche degli anni '70, '80 e '90, attraverso l’espressione dei tre vitigni Fiano, Greco e Aglianico. Ne risulta una proposta articolata e in continua ascesa qualitativa. Assenti quest’anno Stilèma e il Taurasi Radici Riserva, che ritroveremo il prossimo anno; Naturalis Historia Taurasi invece sempre al vertice, molto accurato, ricco di personalità, finezza ed eleganza.