Primo anno produzione: 1893
Proprietà: Andrea Cecchi, Cesare Cecchi
Enologo: Miria Bracali
Agronomo: Giuseppe Mezzedimi, Piero Sabatino, Alessandro Mariani
Conduzione: Convenzionale
Bottiglie prodotte: 8.500.000
Ettari: 300,00
Indirizzo: dalla superstrada Firenze-Siena, uscita di Monteriggioni, proseguire per Staggia e Castellina in Chianti.
 
 
Una storia cominciata a fine Ottocento con Luigi Cecchi che da assaggiatore di vini decide di mettersi in proprio e creare un’azienda vinicola, arrivando oggi ad Andrea e Cesare che rappresentano la quarta generazione della nota famiglia dedita al vino di qualità. Sempre al passo con i tempi, i Cecchi hanno saputo ampliare a dovere i loro possedimenti per creare l’attuale impero produttivo: partiti dalla storica cantina di Villa Cerna a Castellina in Chianti, negli anni sono stati varcati i confini locali con Castello di Montaùto nel territorio di San Gimignano, provinciali con Val delle Rose in Maremma e regionali acquisendo terreni nell’areale di Montefalco con Tenuta Alzatura in Umbria. Nella ricca sfilata di degustazioni si fa apprezzare il meraviglioso rosso Coevo, una spanna sugli altri.
Primo anno produzione: 1893
Proprietà: Andrea Cecchi, Cesare Cecchi
Enologo: Miria Bracali
Agronomo: Giuseppe Mezzedimi, Piero Sabatino, Alessandro Mariani
Conduzione: Convenzionale
Bottiglie prodotte: 8.500.000
Ettari: 300,00
Indirizzo: dalla superstrada Firenze-Siena, uscita di Monteriggioni, proseguire per Staggia e Castellina in Chianti.
 
 
Una storia cominciata a fine Ottocento con Luigi Cecchi che da assaggiatore di vini decide di mettersi in proprio e creare un’azienda vinicola, arrivando oggi ad Andrea e Cesare che rappresentano la quarta generazione della nota famiglia dedita al vino di qualità. Sempre al passo con i tempi, i Cecchi hanno saputo ampliare a dovere i loro possedimenti per creare l’attuale impero produttivo: partiti dalla storica cantina di Villa Cerna a Castellina in Chianti, negli anni sono stati varcati i confini locali con Castello di Montaùto nel territorio di San Gimignano, provinciali con Val delle Rose in Maremma e regionali acquisendo terreni nell’areale di Montefalco con Tenuta Alzatura in Umbria. Nella ricca sfilata di degustazioni si fa apprezzare il meraviglioso rosso Coevo, una spanna sugli altri.