Conterno

Primo anno produzione: 1900
Proprietà: Roberto Conterno
Conduzione: Convenzionale
Bottiglie prodotte: 70.000
Ettari: 23,00
Indirizzo: dalla A6 Torino-Savona, uscita Mondovì, direzione Fondovalle, Monchiero, Monforte.
 
 
La cantina di Roberto Conterno è come un museo, un santuario enologico, custode di un patrimonio inestimabile. Più di un secolo di attività, imponenti botti e verticali di Barolo Francia e Monfortino, che riposano da decenni, sono per il visitatore un memorabile viaggio a ritroso, scandito da una formidabile conoscenza vitivinicola e molte, scrupolose vendemmie; uno spaccato di tradizione langarola e di vini d’autore che sorprendono e affascinano ad ogni sorso. Ma quella di Roberto è una stella che brilla oggi come non mai, grazie a due recenti, importanti investimenti. Approdato in Alto Piemonte, con la voglia di misurarsi con le particolari espressioni del Nebbiolo ai piedi del Monte Rosa, ha acquistato il 90% della storica Cantina Nervi a Gattinara; area su cui i mercati stanno recentemente ponendo particolari attenzioni. Mentre nel 2015 ha acquisito da Gigi Rosso il cru Arione di Serralunga d’Alba, uno dei più prestigiosi vigneti di Barolo, confinante a Sud con il cru Francia e attesissimo debutto di quest’anno. Un vino, l’Arione 2015, che sembra interporsi fra un Monfortino di stampo più “classico” rispetto al resto della gamma, già straordinariamente espressivo da giovane ma con la tempra per sfidare i decenni, e un Francia di notevole impatto ma restio a sciorinare le sue potenzialità nei primi anni di vita.

Non hai nessuna collezione!